sabato 8 gennaio 2011

Anno nuovo vita nuova... insomma

Tra i diversi interessi che mi tirano di quà e di là c'è sicuramente la passione per i libri: non mi faccio condizionare dal genere spazio tra i romanzi, i libri d'arte, di storia, i gialli, i thriller, il fantasy... l'importante è che la trama mi appassioni, sia scritto bene e finisca bene. Sì perchè la cosa a cui non riesco a resistere quando sono in una libreria è quella di andare a vedere come và a finire se mi pare ci sia un finale positivo il libro è mio ma se niente niente vedo che c'è un qualcosa di triste il povero libro rimane lì!
Lo so queste cose non si fanno, i "veri intellettuali" non si farebbero mai condizionare da una cosa simile... sarà che a me i "veri intellettuali" non sono mai piaciuti ma io non sopporto l'incertezza: nella vita la cosa che più tormente è come andrà a finire... certo la parte del ritornare cenere è inevitabile ma nel mezzo cosa c'è?
Ecco non credendo alle predizioni dei fondi di caffè, la risposta alla domanda circa come andrà la mia vita non la posso avere ... ma per un libro perchè mi dovrei torturare??!!!
Questo lunghissimo prologo per dire che finalmente (tramite Lo') ho trovato un gruppo di lettura, quello segnalato qui a destra, al quale ho aderito per le prossime letture e colgo l'occasione per ringraziare tutte le persone che mi hanno mandato una mail di benvenuto!
L'altra iniziativa a cui mi sono iscritta è il SAL di Lizzie Kate organizzato da Manu: (l'immagine è sempre sulla destra) tema ecologico e tantissimi colori vivaci, la domanda è: a chi lo regalerò? Bisogna vedere chi sarà buono... a proposito ho dimenticato di postare il SAL fatto con Lò prima di Natale: Chocolat  andato come regalo a mia sorella piccola per la sua nuova casa eccolo...
Notte, notte
Mery

5 commenti:

✿ Elena ✿ ha detto...

Ancora benvenuta nel GdL! io il finale dei libri non lo leggo in libreria...i libri li scelgo dalla copertina o sotto consiglio di qualcuno che li ha già letti. Poi arrivo a casa e...leggo l'ultima pagina...al massimo al penultima! :)
baci baci

Laura ha detto...

Anch'io ogni tanto vado a curiosare in fondo, non lo faccio sempre ma a volte, quando il libro è un pò noioso vado a sbirciare la fine. Dopo aver letto la tua mail invece penso che cercherò il libro di Muti, dalla descrizione che ne hai dato deve essere molto interessante.

Loredana ha detto...

Ciao carissima, il ricamo è venuto benissimo e la cornice è perfetta, mi piace moltissimo!! Se non avessi trovato (a Sestri) due corniciaie che adoro, ti chiederei l'indirizzo del tuo ;-)
Un bacio, Lò

Angela ha detto...

Ciao MariaGiovanna, anche se in ritardo...benvenuta nel gruppo di lettura!!!!!!!

zidora ha detto...

Sono d'accordo con te per i libri: quelli che si definiscono veri intellettuali secondo me sono molto limitati, perché tendono a leggere solo determinati generi o autori "importanti", mentre molte volte si trovano libri bellissimi di autori praticamente sconosciuti. Anche per me vale la regola che il libro deve essere accattivante e scorrevole a prescindere dal genere e per leggerlo deve scattare la molla.
Bello il sal finito e anche il lizzie kate ispira. Prima o poi lo farò... :-)