martedì 20 gennaio 2009

States


Finalmente oggi c'è stato il passaggio delle consegne, il giuramento del nuovo Presidente degli Stati Uniti!!!!
Non vedo l'ora di leggere gli articoli su Internazionale che esce venerdì!
Sono felice e spero veramente che sia l'inizio di una nuova era politica a livello mondiale: bisogna guardare in alto verso degli ideali, non ha importanza se non si riesce a realizzare tutto ciò che ci si propone ma almeno provare a cambiare le cose, a dare speranza!
Vorrei che un domani ci si ricordasse di questo Presidente non solamente come il primo uomo di colore alla Casa Bianca ma come un Presidente che ha concretizzato quei valori di uguaglianza , di perequazione tra i diversi strati della società come un esempio per la politica mondiale.
Non mi illudo che il mondo cambi subito e tutto in meglio, ma almeno la prospettiva, lo sforzo di creare qualcosa di giusto, nel rispetto dell'autodeterminazione dei popoli!
Con gli occhi ancora pieni dell'immagine di tutte quelle migliaia di persone ad assistere al giuramento, me ne vado a letto con il cuore un po' più fiducioso!!!

3 commenti:

verderame ha detto...

sono d'accordo ed è bello poter andare a letto un pò più fiduciosi!! ciao e sogni felici Marina

Manuela ha detto...

Cara mery, hai fatto benissimo a dedicare un post a questo grande evento, spero anche io che le cose possano migliorare, anche perchè è difficile pensare ad ulteriori peggioramenti.
Certo che anche tu sei una bella nottambula, ieri sera ho fatto mezzanotte, ma stamattina ci volevano le cannonate per tirarmi giù dal letto! La sveglia delle 6 è terribile!
Un bacione.
P.S. hai la ricetta delle bugie?
ciao
Manuela

Leyla ha detto...

Cara Mery,
bel post, ci spero anch'io che le cose possano cambiare, o che almeno qualcuno abbia veramente voglia di farlo.
Ieri sera abbbiamo guardato il TG Svizzero che ha dedicato un lungo reportage alla giornata di insediamento di Obama alla casa bianca, e mi veniva il magone, ho cercato di far capire alle mie figlie di 10 e 13 anni l'importanza storica dell'evento, non solo per il fatto del primo presidente Afroamericano, ma per tutto il significato che quest'elezione racchiude.
La più piccola ha recepito meglio, l'adolescente elabora e vuol vedere cosa cambia nella sua vita, ma questo penso sia tipico dell'età.
Passiamo a cose più futili, mi fa piacere che hai trovato il rakam al primo colpo, io avevo un Burda con tutte queste cose e non c'é più modo di trovarlo, ma ho altri schemi da poter usare.
Pian piano la lista di partecipanti si stà allungando e questo mi fa piacere.
Passo e chiudo perché questo commento é più öungo dei miei post.
Bacioni
Leyla