domenica 14 ottobre 2012

Poco tempo fa, praticamente per caso, mi è capitato di vedere uno speciale su un canale di Sky per la presentazione di un CD in uscita alla fine di settembre: si vedeva il back stage dell'incisione di disco di Tony Bennett che avevo sentito cantare in diverse canziìoni famosissime ma ovviamente... non sapevo fosse lui!
Così ho sentito delle canzoni come It Had to Be You, Blue Velvet o Body and Soul che sono famosissime se non altro per essere state usate e stra-usate nelle colonne sonore di tantissimi film americani degli anni ottanta-novanta: canzoni interpretate già negli anni sessanta e settanta.
La rivisitazione di questi brani è data dall'interpretazione sempre calda e appassionante dovuta alla voce di questo sprintoso ottancinquenne e di voci come quella di Bocelli, Aretha Franklin, Lady Gaga (bravissima in The Lady is a Tramp), la compianta Amy Winehouse (Body and Soul), Norah Jones, Natalie Cole...
Non ho le compentenze tecniche per una recensione musicale, posso solo dire che mi è piaciuto perchè è un cd che ha ritmo, le voci sono belle e si adattano magnificamente ai brani chiamate ad interpretare, i brani sono  evocativi : di luci, paesaggi urbani notturni, romantici e intramontabili...

Altrettanto evocativo è un cd "nostrano" nato da una tournee estiva e dalla collaborazione di due interpreti italiani: Gino Paoli e Danilo Rea che reinterpretano brani celeberrimi dello stesso Paoli da "Il cielo in una stanza", "La gatta", "Come si fa" ma anche di autori genovesi come Bruno Lauzi , “Vedrai Vedrai” di Tenco e De Andrè  di quest'ultimo ho trovato meravigliosa l'interpretazione solo strumentale di Bocca di rosa magistralmente suonata da Danilo Rea.
Ci sono canzoni come "Il nostro concerto” di Umberto Bindi, "Averti addosso", "Albergo a ore" di Herbert Pagani (versione italiana di “Les amants du'jour” di Edith Piaf), o anche "Non andare via" che è la traduzione di un brano di J. Brel "Ne me quitte pas". Dire bello è riduttivo ma vero...



1 commento:

Manuela Albanese - Cross Stitch Designer ha detto...

Ma quanto sei stata brava ! e poi hai superato lo scoglio della macchina da cucire ! sei proprio eccezionale !
Baci
Manu