domenica 20 marzo 2011

GITA A MILANO



Qualche volta, inaspettatamente direi, capita la possibilità di essere nel posto giusto al momento giusto e di poter godere di qualcosa di bello: è quel che mi è capitato venerdì quando approfittando del ponte per il 150 anno dell'Unità d'Italia sono andata a Milano.
La giornata è iniziata sotto i migliori auspici perchè raramente mi era capitato di recarmi a Milano e di trovare un tempo così bello con una temperatura tanto mite da spingere tantissime persone a girare in maniche di camicia.
Il programma era di andare a visitare la pinacoteca di Brera dopo aver fatto tappa alla libreria della Hoepli vicino piazza Duomo... ed è lì che si è verificato il colpo di fortuna perchè uscendo dalla metro ho visto giganteggiare il poster che pubblicizzava la mostra: ovviamente non potevo che andare a vederla e rimandare così il giro a Brera!
La mostra si basa sui quadri di una collezione formatasi tra il 1910 e il 1950 grazie ai due coniugi Clark, lui Sterling Calrk era uno degli eredi del patrimonio Singer dotato di gran passione per l'arte e anche se era un autodidatta aveva un gran fiuto, in questo aiutato da sua moglie, e così tra il 1910 e il 1950 ha raccolto una serie di opere d'arte tra cui i quadri presentati alla mostra milanese.

 
Si tratta di opere del XIX secolo di autori quali Renoir, Monet, Manet, Pisarro, Sisley queste opere stanno girando il mondo durante il riordino dello S. and F Clark Art Institute presso il Williams College negli Usa : è un museo ma anche un centro di ricerca che nel corso degli anni ha attirato e formato tanti artisti e studiosi da tutto il mondo.
Non credo di riuscire ad esprimere quanto sia stato bello immergermi in tanta meraviglia: i colori, le luci, le forme... non so è rigenerante!!!   














 Il quadro qui accanto è di Renoir, l'ho riportato perchè lo sento molto vicino: chi di coloro che amano il ricamo e il cucito non si sentono un poco rappresentate da questa donna? Vorrei sottolineare che il colore del cappello non rende assolutamente in fotografia: è magnifico!!! Delle tonalità di rosso e arancio che nei colori Anchor spazierebbero dal 46 al 335 passando per il 324... deliro (?)
Questo quadro è di Berthe Morisot, moglie di un fratello di Manet, che non era stata ammessa alla Scuola di Belle Arti di Parigi in quanto donna ma aveva deciso di studiare lo stesso e fu allieva di acuni importanti pittori dell'epoca... è importante non dimenticare mai quanto anche nel mondo dell'arte le donne abbiano dovuto combattere per portare avanti le loro passioni e i loro talenti.
La mostra sarà a Palazzo Reale fino al 19 giugno 2011 qualsisi altra notizia è sul sito www.impressionistimilano.it.

Un'ultima segnalazione riguarda un fantastico negozio di ricamo in Via G. Ferrari 6 (zona Corso Genova) si chiama Point de Marque è una merceria specializzata in ricamo sia classico sia punto croce oltre ad avere una varietà di stoffe infinita e di Kit per il punto croce e il mezzo punto: inoltre sono dotate di ...grande gentilezza e disponibilità!
Se non i credete provate a fare una ricognizione sul loro sito www.pointdemarque.com.
Un inifinito grazie va', come sempre quando sono a Milano, ai miei due ciceroni che mi conducono ovunque voglia e mi raccontano sempre tantissime cose di questa città: Roberta e Gianmarco.

2 commenti:

Manuela ha detto...

Bellissimo post! E' bello rileggerti, e grazie ancora per la mini mattinata insieme nonostante il "buon umore" della mia cucciola, sei stata davvero provvidenziale!
Un grande bacio
Manuela

Gorgoglio ha detto...

Che bel post...e lo dico da quasi milanese :)